Galaxy S9

Samsung: si lavora già al Galaxy S9

Non siamo ancora alla fine dell’anno, il Samsung Galaxy S8 ha da poco compiuto gli otto mesi di vita e già si parla di Galaxy S9.

Il ciclo di vita degli smartphone continua ad abbassarsi e, non a caso, proprio in questi giorni si è cominciato a parlare dei dispositivi che vedremo il prossimo anno.
Fra questi c’è il Galaxy S9, futuro top di gamma di Samsung che, se le attese non verranno tradite, sarà presentato al Mobile World Congress 2018, che si terrà a Barcellona fra la fine di febbraio e l’inizio di marzo.

Le notizie riguardanti S9 rivelano che, entro le prossime settimane (e comunque non oltre il mese di dicembre) dovrebbe iniziare la produzione. La divisione dell’azienda coreana che produce i display comincerà infatti a consegnare gli schermi Amoled previsti per il nuovo smartphone.

Poco si sa, invece, delle caratteristiche tecniche dei modelli che dovrebbero chiamarsi Galaxy S9 e Galaxy S9+.

Radio gossip parla di cellulari dotati di Infinity Display e di schermi con polliciaggi rispettivamente di 5,8 e 6,2, con risoluzioni Quad HD.
I telefoni dovrebbero essere mossi dal processore Exynos 9810, presentato proprio nella giornata di ieri nel corso del Samsung Consumer Show, o dalla variante Qualcomm Snapdragon 845 per alcune aree geografiche.

Il Galaxy S9, forte della rivoluzione tecnologica e di design apportata da S8 e del suo successo commerciale, non sconvolgerà le linee guida del precedente modello, ma apporterà qualche cambiamento per ottimizzarne l’esperienza d’uso. Una di queste dovrebbe ad esempio riguardare il lettore di impronte digitali che, nel modello S8, è stato posto proprio a lato della fotocamera dando qualche problema agli utenti che, cercando di sbloccare il telefono, appoggiavano il polpastrello sulla lente dell’obiettivo sporcandolo. Per tale ragione su S9 il lettore dovrebbe essere spostato e allontanato dall’occhio della fotocamera.

I consumatori, con grande probabilità, dovranno ancora attendere per vedere integrato il fingerprint sotto al display. Ciò accadrà probabilmente con il prossimo membro della famiglia Note.
S9, infine, avrà a bordo l’ultima versione del sistema operativo di Google, Android 8 Oreo.

Riguardo alla sua presentazione i giochi sono ancora completamente aperti. È verosimile che il telefono venga mostrato al mondo per la prima volta proprio a Barcellona, ma non è escluso che Samsung scelga di anticipare i tempi qualora il successo commerciale dell’iPhone X di Apple fosse maggiore delle attese. Oppure, la casa di Seul potrebbe addirittura posticipare il lancio dopo il Mobile World Congress per organizzare un evento dal forte impatto mediatico capace di uscire dal grande eco creato dalla fiera.

 

(Visited 323 times, 1 visits today)